Il reflusso acido – cause e rimedi

Auto-aiuto - Salute e Benessere - Consigli e segreti per stare bene

Il reflusso acido – cause e rimedi

Introduzione

Il reflusso acido, popolarmente noto come bruciore di stomaco, non ha nulla a che fare con il cuore, ma è causato da un riflusso anomalo dell’acido dello stomaco e dei succhi nell’esofago, il canale che trasporta il cibo dalla gola allo stomaco.

Quando l’acido dello stomaco è in eccesso, provoca una sensazione di bruciore nota come bruciore di stomaco o reflusso acido. Si manifesta come un dolore lancinante al centro del petto.

Questa fastidiosa complicanza, indicata come malattia da reflusso gastroesofageo (GERD) affligge milioni e milioni di persone in tutto il mondo.

Diverse persone soffrono almeno di un episodio sporadico di bruciore di stomaco, in genere dopo un pasto pesante. Tuttavia, se la tua condizione persiste o se il reflusso acido si verifica due o più volte alla settimana, ci sono buone probabilità che la diagnosi sia relativa al GERD cui abbiamo fatto cenno sopra.

Purtroppo, nessuno sa esattamente cosa causa questo disturbo ma ci sono tonnellate di informazioni disponibili presso gli ambulatori medici e moltissime si trovano anche su Internet.

La buona notizia è che il reflusso acido è una condizione estremamente gestibile, sebbene a volte possa portare a condizioni potenzialmente gravi e croniche. Ci sono molte strade disponibili per il trattamento del reflusso acido o bruciore di stomaco. Le più comuni che sono anche quelle che vengono consigliate dagli esperti coinvolgono lo stile di vita che deve essere corretto e accompagnato da opportune e specifiche cure mediche come ad esempio la gestione dello stress.

Le cause

Il reflusso acido di solito si verifica quando lo sfintere esofageo inferiore si rilassa nel momento sbagliato. Alcuni alimenti e/o condizioni che possono causare questo tipo di reazione, includono sigarette, cipolle, menta piperita, cioccolato, caffeina, cibi grassi, alcool, stati di eccessiva obesità, gravidanza e ritardato svuotamento dello stomaco. La gravidanza e l’obesità aumentano la pressione all’interno dell’addome spingendo il contenuto dello stomaco nell’esofago.

Potresti essere in grado di evitare alcuni di questi sintomi apportando alcuni cambiamenti nel tuo stile di vita come mangiare meno ma più frequentemente, perdere qualche chilo, smettere di fumare, astenersi dal bere alcolici, provare a rimanere lontano dalle situazioni che ti provocano stress ed evitare cibi specifici che causano acidità di stomaco come il caffè o la cioccolata.

Il reflusso acido non trattato può portare a diverse complicazioni, incluso il cancro esofageo. Il rivestimento dell’esofago può ulcerarsi e di conseguenza provocare un restringimento, rendendo la deglutizione del cibo e, a volte, dei liquidi, angosciante e difficile.

Farmaci senza prescrizione come gli antiacidi sono spesso usati per trattare i sintomi correlati all’acidità di stomaco, al reflusso acido o ad indigestione e agiscono neutralizzando l’acido nello stomaco.

Tuttavia, di solito non sono raccomandati per curare i frequenti attacchi di reflusso acido che colpiscono sistematicamente le persone.

I sintomi del reflusso di acido cronico in genere richiedono medicinali soggetti a prescrizione medica e sono più forti perché fungono come inibitori della pompa protonica o degli agenti procinetici; in questo modo il trattamento risulta più efficace.

I cambiamenti dello stile di vita combinati con le medicine prescritte aiutano a gestire questi sintomi.

Se desideri maggiori informazioni ti consigliamo un buon libro sul Reflusso gastroesofageo.

Prova a cliccare sul banner e leggi gli approfondimenti e i rimedi relativi al reflusso acido.

E se vuoi un prodotto che possa attenuare i fastidiosi disturbi del Reflusso acido prova quelli che ti proponiamo di seguito: ADDIO ACIDITÀ – Potente antiacido e anti-reflusso – Inibisce l’acido gastrico e protegge lo stomaco – Migliora la salute dell’apparato digerente – 60 compresse masticabili al gusto di frutti rossi. Leggi tutte le caratteristiche cliccando questo link: https://amzn.to/2ZlsBT4

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *