La gratitudine è la chiave – per l’efficacia del potere personale

Auto-aiuto - Salute e Benessere - Consigli e segreti per stare bene

La gratitudine è la chiave – per l’efficacia del potere personale

Introduzione

Ciao e benvenuto in questo breve Report su come acquistare un atteggiamento di Gratitudine. Forse non sai che questa potrebbe essere la chiave che ti permetterà di trasformerà la tua vita.

La Gratitudine consiste nell’apprezzare ciò che c’è di buono  nella tua vita. Ci sarà senz’altro qualche cosa di positivo. Osservala da tutte le angolature, concentrati e guarda con occhi nuovi la tua realtà personale e familiare apprezzando le numerose benedizioni che il Cielo ha elargito a piene mani su di te. Sono senz’altro presenti anche nella tua vita ma forse non sei stato ancora capace di vederle o di apprezzarle come sarebbe stato giusto.

Se stai leggendo questo libro, è probabile che tu stia cercando di risolvere qualche problema, perché forse senti, a un certo livello, che non stai vivendo al massimo del tuo potenziale. In effetti, potresti anche pensare che non c’è davvero molto di cui essere grati. Io ti dico che potresti sbagliare e forse anche ripensarci.

Non mi interessa davvero quanto siano brutte le tue giornate. Il solo fatto che tu sia abbastanza in buona salute da leggere questo libro, significa che hai qualcosa per cui essere grato. 

C’è sempre qualcosa per cui essere grati. Devi solo riuscire a vederle con occhi nuovi la tua realtà e investire la giusta quantità di tempo per lavorarci su un po’ e soprattutto, per realizzare alcune delle cose che adesso ti spiegherò.

È fondamentale raggiungere uno stato di Gratitudine perché alla fine, questa è davvero la chiave per raggiungere livelli più elevati di potere personale e di efficacia.

Come mai? Ti starai chiedendo! Sono sicuro che non hai bisogno che ti ricordi che saper governare correttamente il proprio atteggiamento è più difficile di quanto si pensi. 

E’ davvero molto bello che stiamo parlando di teoria ma nel momento in cui cerchi di implementare degli elementi positivi nel tuo atteggiamento, sappi che dovrai affrontare molte battute d’arresto. Affronterai molta resistenza lungo il percorso di crescita e questo lo devi sapere. Andrai incontro a grandi delusioni, questo è bene che tu lo sappia. E tutte queste contrarietà, che finora tu hai sempre imputato agli altri o alle circostanze, in realtà provengono dall’interno di te stesso. Non sono assolutamente imposte dagli. Non esiste alcun gruppo di persone che ti dice di avere un atteggiamento negativo. Lo stai avendo da te stesso. E per superare questa situazione così indesiderabile, ti ripeto ancora che la Gratitudine è la chiave.

D’accordo, la tua vita potrebbe non andare come speravi ma non dovresti essere sempre troppo precipitoso nel considerare la tua esistenza come un completo fallimento. Non importa quanto sia brutta adesso, sicuramente potrai trovare anche tu qualcosa per cui essere grato.

Cos’è la gratitudine?

La gratitudine è molto di più di un semplice “grazie”. È, prima di tutto, riconoscere quanto di bello c’è nella tua vita… consiste nel prendere coscienza delle cose meravigliose che già possiedi, degli affetti che ti circondano, delle piccole e semplici cose che forse hai sempre dato per scontate.

In fin dei conti, se ci pensi bene, dovresti essere felice di aver fatto ciò che hai fatto! Forse non è stato tutto perfetto ma che importa? Non esiste la perfezione qui sulla Terra. Pensaci bene! Tutto sommato hai tutto ciò di cui hai bisogno, anche se ti senti sovraccarico di problemi e senza alcuna energia per andare avanti. Comincia col non sprecare le poche forze che hai con pensieri negativi e distruttivi, convoglia la tua mente su ciò che di bello ti circonda e comincerai a vedere le cose in modo diverso. Orienta tutto te stesso verso un progetto superiore.

La Gratitudine, è qualcosa che viene da dentro e non dovresti aver paura di elargirla a piene mani. Ma non preoccuparti se ti sembra di non averne nemmeno un po’. Fra poco ti spiegherò come ottenerla.

Sviluppare un atteggiamento di gratitudine

Ogni individuo ha una personalità naturalmente portata alla  prudenza e di norma assume un atteggiamento giudizioso. Qualche volta anche fin troppo! Se hai difficoltà a mostrare Gratitudine alle persone e a te stesso, puoi provare ad applicare alcuni di questi consigli:

Inizia a scrivere un diario sul tema della Gratitudine. Questo quaderno sarà una registrazione delle cose per cui dovresti essere grato. Servirà a non perdere traccia di tutto ciò che scrivi e a non dimenticare ciò che di buono c’è nella tua vita; puoi scegliere di tenere un taccuino a cui puoi fare riferimento.

Incarica un amico di aiutarti. Questa persona di fiducia dovrebbe conoscere i termini della tua ricerca e lui, o lei, dovrebbe aiutarti a comportarti con maggiore Gratitudine nella vita di tutti i giorni. Se l’hai dimenticato, dovresti permettere a questa persona di fiducia di ricordartelo anche quotidianamente, se necessario.

Vivi una vita di Gratitudine e osserva ciò che dici. Se stai vivendo una vita di Gratitudine, devi agire di conseguenza e parlare in modo tale da adattare tutto te stesso alla persona che stai cercando di costruire. 

Chi è felice e soddisfatto della propria vita, non trova conforto nel criticare gli altri e diffondere pettegolezzi sul loro conto.

Pensa alle tue benedizioni. Invece di passare le ultime ore della tua giornata contando le pecore per addormentarti, perché non dedicare del tempo a considerare quante benedizioni il Cielo ti ha mandato da quando vivi nel mondo? 

Per essere in grado di apprezzare di più la tua vita e ottenere una migliore prospettiva di te stesso, dovresti imparare ad abbracciare il bene che ti circonda nella vita in misura molto maggiore di quanto fai ora.

Osserva tutto ciò che hai. Il modo migliore per goderti le cose che già possiedi nella vita, sarebbe quello di assaporare ogni momento che hai a disposizione. Goditi la vita al massimo, gustando ogni minuto che Dio ti ha concesso di vivere. In questo modo, la apprezzerai ancora di più e finirai di maledirla. La vita è un dono e non va sprecato. Devi fare di tutto per renderla piacevole e proattiva. Ognuno di noi ha una missione da compiere e tu devi scoprire la tua. Forse non ci hai mai pensato seriamente finora ma perché la vita abbia senso deve essere finalizzata ad uno scopo superiore che permetta a te e alle persone che ti circondano di crescere e migliorare ogni giorno.

Questa potrebbe essere forse la prima volta che senti il ​​termine “Legge dell’attrazione”, che in definitiva è un concetto molto semplice e che ti sprona a lavorare duramente tramite un pensiero ottimista per attirare qualcosa di positivo nella tua vita. Mantenendo una vita di Gratitudine, abbraccerai la positività che può attirare solo le cose buone che meriti. Ben presto, la tua vita sarà proprio come tu vuoi che sia.

C’è un altro elemento importante da considerare. Se tu operi nel bene e guardando alle necessità degli altri oltre che alle tue, non fai altro che innalzare la qualità della tua vita e di quella delle persone con le quali ogni giorno interagisci. Se invece compi il male non fai altro che abbassarla. Pensaci!

Cosa dovresti fare ora?

Diciamolo con chiarezza! Sappiamo tutti cosa dovremmo fare. Sai benissimo che dovresti affrontare le tue paure. Sai anche perfettamente che dovresti abbattere il muro impenetrabile del tuo orgoglio. 

Sai che dovresti spingerti al limite di te stesso. Ma tu non lo stai facendo in questo momento. Che sia ego, paura o status quo o magari un distorto senso di orgoglio, forse è per questo che sei dove sei. Lo sai perfettamente. Sai molto bene che questo è il tuo problema.

Potrai anche avere un sacco di fantastiche idee nella testa, potresti realizzare cose davvero sorprendenti a livello intellettuale ma per ciò che riguarda l’anima e il cuore, non stai facendo nulla, perché c’è una disconnessione tra ciò che pensi e la realtà che desideri.

Sappiamo tutti cosa dovremmo fare ma non lo facciamo con grande facilità perché sentiamo che tutto il nostro tempo, tutte le nostre risorse e tutte le nostre esistenze sono fondamentalmente spese e focalizzate solo su ciò che dobbiamo fare. Queste cose non sono negoziabili, assorbono risorse sufficienti per non lasciare molto spazio a ciò che “sarebbe bello fare” come ad esempio iniziare a lavorare per una profonda modifica del tuo atteggiamento.

Se ci credi e se qualcuna di queste affermazioni risuona familiare nelle tue orecchie, congratulazioni. Almeno hai un minimo di chiarezza mentale per capire a che cosa stai andando incontro. 

La buona notizia è che la Gratitudine è la chiave. Devi però girare quella chiave. Quando pratichi la Gratitudine, abbandoni le istanze dell’ego che è proprio ciò che trattiene in te questa complessa struttura di scuse, giustificazioni e pretesti che ti stanno limitando. 

Sai molto bene che dovresti cambiare atteggiamento ma non riesci a lasciarti andare come dovresti ed è il tuo ego che ti tiene imprigionato. Lui non vuole cambiare. Rimane fisso nel suo status quo. Ha paura del cambiamento.

Quando ti abitui ad esercitare la Gratitudine e la pratichi ogni giorno, essa agisce come una chiave che a poco a poco indebolisce il tuo ego. Gira la serratura e apre una porta che ti prospetterà nuovi ed inesplorati scenari. Ti stai chiedendo perché?

Devi sapere che l’ego è interamente egoistico e richiede sempre di essere servito. Esige rispetto, desidera essere il protagonista dello spettacolo della vita. Vuole essere davanti, dietro e anche al centro di ogni situazione. Pretende di avere sempre i riflettori puntati su di se. Riguarda me, me, me. Si tratta di me, me, me.

Accidenti… è davvero un bel guaio venirne fuori.

Vedi come questo orientamento egocentrico ti impedisce di adattare il tuo atteggiamento per espanderti verso nuovi orizzonti? Sai cosa devi fare ma non puoi cambiare perché sei troppo concentrato su ciò che stai per perdere. Sul comfort e il benessere della sicurezza in cui il tuo ego si è abituato a vivere.

Lo ripeto ancora una volta: la Gratitudine è la chiave. È l’antidoto ad un ego così irriducibile. Quando pratichi la Gratitudine, ti metti in una posizione dipendente. Quando dici “grazie” a qualcuno tu non lo puoi controllare perchè in pratica stai dicendo: “Ho fatto qualcosa per qualcuno che non avrei potuto mai fare per me stesso”.

L’ego inizia così a scivolare. L’illusione di autosufficienza e la forza interiore, insieme all’integrità iniziano a sgretolarsi. Ti metti in una posizione dipendente. Sei grato se ricevi un regalo. Ripeti a te stesso: “Non dovevano farlo ma lo hanno fatto lo stesso perché mi sono stati grati”.

Allo stesso modo, se qualcuno ti offre un servizio e tu lo ringrazi, anche se hai pagato per questo, ora ti accorgi di essere emotivamente vulnerabile perché non avresti potuto farlo per te stesso. Anche se tu stai pagando quel determinato servizio, ciò non toglie il fatto che non hai il tempo o l’abilità per farlo da solo. Ed ecco che l’ego si lascia andare ancora di più.

L’ego deve essere ammorbidito o meglio ancora, soppresso fino al punto che la tua mente giunga in una posizione di completa apertura. Altrimenti, tutto gravita intorno al tuo ego, tutto si riduce alla tua identità, al tuo vissuto ed è molto difficile progredire oltre questo punto.

Tutto ciò di cui stiamo parlando, fondamentalmente è solo teoria fino a quando non raggiungerai una realtà emotiva che sarà resa possibile solo quando il tuo ego inizierà a lasciarsi andare del tutto.

È di intralcio il tuo ego e la cosa bella della Gratitudine è che ti mette in una posizione di grande apertura. Ora stai cominciando a lasciarti andare all’auto-concentrazione e l’egocentrismo a poco a poco si attenua, finchè, in definitiva, la gratitudine pone le basi per l’umiltà. Devi raggiungere questo stato per crescere nel tuo cammino.

L’umiltà è cruciale per rimodellare il tuo atteggiamento

Per favore, comprendi che gli atteggiamenti umani non sono come strumenti. Non puoi pensare che se hai un certo problema, basta che ti concentri su un atteggiamento di Gratitudine per qualche ora fino ad adattare il problema alla tua situazione e poi, una volta sparito torni quello che eri.

No! Non funziona in questo modo. Devi rimodellare il tuo atteggiamento esistente in modo continuo e costante. Hai solo uno strumento alla volta a disposizione.

Per far sì che ciò accada, l’umiltà è fondamentale. 

Quando raggiungi uno stato di umiltà adeguata, sappi che c’è spazio per altri miglioramenti. Non sei perfetto. Le cose che stavi facendo prima, sono sbagliate e tu l’hai finalmente capito. Ora stai facendo qualcosa di nuovo e va bene. Tutto ciò, però, richiede molta umiltà. L’orgoglio che ancora c’è in te dall’altra parte dice: “Qualsiasi cosa io stia facendo e chiunque io sia ora, è qualcosa di abbastanza buono”.

Rimodellare il tuo atteggiamento significa superare “abbastanza bene” le situazioni di conflitto e sedare l’orgoglio. Si tratta di realizzare che qualsiasi cosa tu stia facendo è sbagliata se non è caratterizzata dalla matrice della Gratitudine. 

Finchè non giungi ad uno stato di umiltà ci sarà sempre qualcosa di sbagliato in te, qualcosa di rotto e di difettoso. Si registrerà sempre una sorta di deficienza nel tuo comportamento, perchè sei ancora inadeguato e le cose non stanno ancora funzionando come dovrebbero.

Se sei veramente onesto dici a te stesso che tutto ciò fa male. E quel dolore è esattamente il luogo dove devi andare se vuoi rimodellare il tuo atteggiamento e improntarlo alla Gratitudine, perché, in definitiva, dopo che il dolore sarà superato, ti renderai conto che non c’è niente da temere e tutto da guadagnare. 

Stai per guadagnare di più di quello che hai paura di perdere.

La chiave di tutto questo è l’umiltà. L’umiltà è innescata dalla Gratitudine. Ricordalo bene! Consenti a te stesso di essere grato per tutto ciò che hai nella tua vita.

Solo l’atto del respirare senza difficoltà è motivo di gratitudine. Essere in grado di camminare comodamente è motivo di gratitudine. Vivere in una parte della città dove non sei assalito dai rapinatori, derubato o vittimizzato in alcun modo è motivo di gratitudine. 

Devi pensare in questi termini, perché quando si tratta di Gratitudine, nessun dettaglio è troppo piccolo per non essere adeguatamente considerato.

Conclusione

Grazie per essere arrivato alla fine di questa breve guida introduttiva su come coltivare un atteggiamento di Gratitudine e umiltà, che, come hai letto, può davvero essere la chiave per trasformare la tua vita

Un’ultima cosa voglio ricordarti, e cioè che TU e solo TU, in definitiva sei l’unico responsabile della tua vita. Ok! L’ho detto. 

Questo è uno dei più grandi segreti della vita perché diciamocelo chiaramente, viviamo in un mondo in cui siamo troppo occupati a puntare il dito sugli altri per incolparli dei nostri fallimenti, piuttosto che rimboccarci le mani e lavorare per il bene comune.

Se qualcosa non sta andando bene nella nostra vita, cerchiamo di accampare ogni sorta di scusa per incolpare gli altri delle situazioni sgradevoli che viviamo ogni giorno. Ma lascia che te lo dica, più ci comportiamo così e più resteremo bloccati.

Dobbiamo capire che abbiamo sempre il controllo della nostra realtà perché solo noi possiamo adeguatamente rispondere alla nostra realtà.

Ciò che scegli di percepire e come scegli di interpretarlo e come poi agirai sulla tua realtà può essere per te una grande fonte di energia. 

È ora che tu prenda possesso di questa ricchezza che c’è dentro di te. Assumiti le tue responsabilità. Fallo subito!

Se non sei soddisfatto dei risultati che hai ottenuto finora, allora davvero c’è qualcosa che puoi fare al riguardo. 

Prendi il controllo di questo processo molto potente. 

Funziona per le altre persone che ottengono straordinaria fortuna e un’immensa fama non vedo perché non debba funzionare anche per te!

Anche tu hai i tuoi obiettivi. Puoi senz’altro creare quella realtà utilizzando il medesimo processo. Tutti abbiamo accesso al processo della Gratitudine ma ricorda che il tuo atteggiamento è la chiave. 

Scegli il tuo atteggiamento e sceglierai a che livello vuoi vivere.

Ti auguro la più grande felicità, un enorme successo e una gioia senza fine.

Alan Revolti

TI E’ PIACIUTO QUESTO REPORT?

PUOI SCARICARE L’EBOOK “LA VIA DELLA GRATITUDINE” DI ALAN REVOLTI CHE APPROFONDISCE IL TEMA E TI SPIEGA COME ACQUISIRE UN ATTEGGIAMENTO DI GRATITUDINE PER MIGLIORARE LA TUA VITA PERSONALE E PROFESSIONALE

Leggi la Sinossi del libro

Pochissime persone al giorno d’oggi sanno che un atteggiamento di Gratitudine può davvero essere il mezzo per trasformare la loro vita in qualcosa di meraviglioso.

Se sei in qualche modo insoddisfatto, deluso o frustrato da qualche aspetto della tua vita, sappi che il tuo atteggiamento è la chiave. 

Per chi è questo libro?

Se stai lottando finanziariamente per far quadrare i conti, questo libro è per te.

Se ritieni che la tua vita manchi di direzione e scopo, questo libro è per te.

Se pensi che i tuoi giorni migliori siano ormai passati e ti sei rassegnato ad una vita di frustrazione, delusione e mediocrità, questo libro potrebbe darti il ​​tanto necessario riavvio che stavi sperando.

Se i tuoi piani migliori non si concretizzano nel modo in cui li avevi immaginati, questo libro è per te.Che cosa imparerai da questo libro?

Ti aiuterà a prendere piena responsabilità del tuo atteggiamento e, a sua volta, a riprenderti il controllo della tua vita. Il tuo atteggiamento è la chiave, ricordalo. Questo libro ti insegnerà i contorni e la forma della chiave che d’ora in poi utilizzerai ma soprattutto ti insegnerà come girare quella chiave.

Che cosa imparerai da questo libro?

Imparerai:

Come i tuoi risultati esterni siano prodotti da scelte interne

Come prendere la piena proprietà della tua realtà interna

Che una buona attitudine non è mai casuale

Che la gratitudine è la chiave del potere personale e dell’efficacia

Che la conversione dell’atteggiamento in azione, crea un ciclo di feedback di successo personali e professionali

Sei pronto per iniziare? Immergiti insieme a me nella lettura!

MAGGIORI INFO SULL’EDIZIONE E-BOOK: https://amzn.to/2LQOcOz

Qualcosa sul curatore di questa edizione de “La via della Gratitudine” Alan Revolti: Consulente di Marketing e strategia aziendale, editor, grafico ed esperto di editoria digitale e tradizionale.

Ha scritto numerosi testi sulla formazione nel campo della comunicazione aziendale e del self-help. 

Recentemente ha curato l’edizione italiana di “Self Confidence Secret” su come acquistare fiducia in se stessi e aumentare la propria autostima e il nuovo Manuale per sviluppare nella vita e nella professione straordinarie capacità di leadership, dal titolo “INSTA LEADER”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *