La mancanza di chiarezza emotiva potrebbe impedirti di avere relazioni più soddisfacenti con gli altri

Auto-aiuto - Salute e Benessere - Consigli e segreti per stare bene

La mancanza di chiarezza emotiva potrebbe impedirti di avere relazioni più soddisfacenti con gli altri

Probabilmente hai sentito questo vecchio detto: “se non ami te stesso, perché dovresti aspettarti che gli altri facciano ciò che non puoi fare tu”. C’è molta verità in questo proverbio.

Mettiamola in questo modo, se sei in conflitto o confuso sulle tue emozioni, c’è un’alta probabilità che tu non stia inviando i segnali giusti alle persone che gravitano intorno a te.

Vogliono aiutarti, si preoccupano e ti amano ma non riescono a raggiungerti perché sei in qualche modo inaccessibile. So che fa male, ma la verità è che è tutta colpa tua.

Devi capire che la vita non è un film. Quando guardi un film c’è una sceneggiatura, una pellicola e ci sono degli attori che interpretano una parte. Ma alla fine, stai guardando qualcosa sulla quale non puoi intervenire e che devi accettare così com’è.

Non c’è niente che tu possa fare per influenzare o modificare le cose che accadono nel film. Tutto quello che puoi fare è sederti, guardare il film e lasciare che registi, sceneggiatori e attori si esibiscano per te. Funziona così.

Non conosco la natura esatta delle tue relazioni ma posso dirti con certezza che quella non dovrebbe essere una strada a senso unico. C’è un dare e c’è un avere. È molto facile per le persone sentirsi frustrate nelle loro relazioni perché in primo luogo non possono ottenere ciò che desiderano da esse.

Non si preoccupano di fermarsi e pensare al loro ruolo che hanno in una certa relazione.

Prova a fermarti per un attimo e rispondi a queste semplici domande: Che cosa ci stai mettendo di tuo?

Come influenzi il flusso dei segnali emotivi che hai con l’altra persona?

È giusto che il interlocutore abbia tutto il peso di un determinato compito sulle sue spalle? Ovviamente no!

Non vuoi che lo facciano a te, vero?

È qui che entra in gioco la mancanza di chiarezza emotiva.

La maggior parte delle persone si concentra sempre sui torti subiti, su come vengono feriti e su come non ottengono ciò che sentono gli spetti di diritto. Raramente guardano alla posizione dell’altra parte. Le persone tendono purtroppo ad essere molto superficiali a questo riguardo.

Questo è un problema serio, perché se vuoi relazioni più soddisfacenti, devi sviluppare l’abilità che ti porta ad acquisire un altro grado di intelligenza emotiva affinchè tu possa avere maggiore chiarezza riguardo alle emozioni che ti pervadono.

Molte persone definiscono questa capacità in fatti strettamente egoistici. I loro discorsi suonano più o meno così: “Devo solo sapere come mi sento e che tipo di emozioni attraversano la mia mente e il mio cuore in un dato momento.”

Questa però è solo una parte del quadro. Se ti fermi qui, non sorprende affatto che le tue relazioni non siano al massimo delle loro potenzialità.

Qual è il problema qui?

Non si tratta solo di te che sei una parte importante di una certa relazione ma c’è anche l’altro lato dell’equazione che dovresti considerare.

Devi anche prestare attenzione alle conseguenze dei tuoi segnali emotivi e, soprattutto, alla chiarezza con cui li comunichi.

Le persone con scarsa intelligenza emotiva soffrono di una disconnessione tra ciò che provano e il modo in cui le altre persone li percepiscono. Pensano sempre che sia responsabilità altrui percepirli chiaramente. Ed invece, forse non stai comunicando emotivamente in modo abbastanza chiaro.

Se vuoi uscire da questo problema, fai clic qui: https://amzn.to/2J08ft5 e scarica l’ebook di Alan Revolti dal titolo “Come sviluppare l’intelligenza emotiva” dedicato a come costruire un alto grado di intelligenza emotiva che ti aiuterà a costruire relazioni più solide e concrete ed in definitiva ad avere più successo nella vita.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *