Segreti per ottimizzare Wordpress – per un Blog di rango superiore

Auto-aiuto - Salute e Benessere - Consigli e segreti per stare bene

Segreti per ottimizzare WordPress – per un Blog di rango superiore

L’ottimizzazione è il termine esatto che esamineremo in questo nostro libro in edizione digitale. Scopriremo come ottimizzare WordPress, forse il più celebre e diffuso CSM distribuito sulla rete e lo faremo allo scopo di attirare tutto il traffico possibile verso i nostri siti che celano in se stessi delle grandi potenzialità di guadagno.

Questo report quindi, ti fornirà tutte le informazioni di cui ha bisogno, inclusi alcuni segreti, per padroneggiare alla grande WordPress e schizzare in alto nelle pagine dei motori di ricerca.

Nozioni di base sul ranking della pagina

Sapere come creare una buona ottimizzazione di WordPress per sfruttare i migliori benefici di questo fantastico CSM sarà sicuramente vantaggioso per creare un sito che converte e vende. Iniziamo dai concetti di base.

Le basi

Parole chiave: sono uno degli elementi più importanti dell’intero processo di ottimizzazione di WordPress perché consentiranno ai visitatori del tuo sito di essere indirizzati efficacemente al tuo dominio. Le parole chiave sono basilari per una corretta indicizzazione nei motori di ricerca e quindi molto utili nel processo di classificazione online per comparire nei risultati di Google e di altri motori.

Ciò che quindi devi fare, è soprattutto imparare molto bene a identificare e utilizzare le parole migliori molto rapidamente.

Tag del titolo: il passaggio successivo è quello di inserire un tag del titolo in modo appropriato; si tratta, sostanzialmente, di quelle parole che vengono mostrate in bluette accanto al titolo del sito e che sono visibili in tutte le ricerche di Google. In genere esso non dovrebbe superare i 70 caratteri, e dovrebbe richiamarsi titolo effettivo della pagina che vuoi indicizzare.

Metadati: in questa sezione dovrebbe apparire una breve descrizione del contenuto generale di quella specifica pagina o l’argomento trattato nel sito. Tale descrizione dovrebbe essere realizzata in modo tale da convincere il visitatore ad entrare nel sito per cercare informazioni supplementari. Il limite massimo di questa sezione è 150 caratteri.

Intestazioni e sottotitoli: Googlebot cerca principalmente pagine ben strutturate con l’intestazione e i sottotitoli che delineino il contenuto generale delle pagine. E’ qualcosa di molto simile ad un indice o alle targhette che appaiono sulla copertina interna di un libro.

Il primo accorgimento che sarebbe bene adottare, sebbene possa essere importante ripetere alcune parole chiave, è quello di non inserire troppe ripetizioni perché questo potrebbe provocare una penalizzazione da parte di Google. Una percentuale ideale si aggirerebbe intorno al 2,5% di densità di parole chiave.

Collegamenti esterni: avere un buon numero di link al di fuori del sito (come quelli offerti dalla segnalazione di utenti di altre piattaforme a tema) è un modo molto efficace per ottenere un buon posizionamento della pagina. Tuttavia, i collegamenti devono essere pertinenti e privi di elementi che possano far pensare a dei tentativi di spam; come ben sappiamo, gli internauti non apprezzano molto ingerenze di questo tipo, soprattutto se non richiesti o non necessari. L’uso del testo di ancoraggio, ricco di parole chiave all’interno dei backlink, garantirà frasi che sono identificate con il termine di hyperlink. 

Utilizzo di articoli e post di blog

Utilizzare il maggior numero possibile di strumenti disponibili per attirare visitatori sul proprio sito è molto importante per il buon posizionamento e per conquistare in breve tempo una certa popolarità. Pertanto, tenendo presente questa strategia, l’utilizzo di strumenti come la redazione di articoli che arricchiscano di contenuti il nostro blog, può essere un’idea grandiosa perché ha la capacità di aumentare sensibilmente il traffico sul sito se determinati elementi considerati primari vengono attentamente inclusi nel processo di ottimizzazione del CSM WordPress.

Scrivere, scrivere, scrivere

Utilizzando gli articoli e i post sul tuo blog, potrai creare una sorta di “ronzio” su un argomento particolare; le parti interessate saranno in grado di accedere a quelle informazioni grazie alla classifica delle pagine offerta dai motori di ricerca.

Garantire che le informazioni inserite siano della massima qualità sia nel contenuto che nel design, è un modo per creare una pagina accattivante che attirerà potenziali visitatori.

Oltre all’ovvia importanza del contenuto e del design proposto negli articoli e nei post del blog, dovresti considerare anche lo sforzo necessario per includere negli spazi appropriati, una serie di parole chiave scelte in base al contenuto della pagina.

In tal modo il posizionamento di quelle pagine potrà essere più che soddisfacente, in quanto i motori di ricerca saranno in grado di raccogliere informazioni in base alle parole scelte e presentare così il sito in modo favorevole alla ricerca degli internauti.

Anche se potrebbe non essere facile evitare di riscrivere delle parole chiave già scelte o che sono molto comuni, con un po’ di tempo, di sforzo e di pazienza potresti trovarne alcune un po’ più competitive.

Se le scelte sono ben fatte, si possono davvero ottenere risultati sorprendenti, perché le giuste parole chiave rendono gli articoli del blog più ricercati. 

Più successo otterrà uno specifico articolo o più articoli del blog, migliore sarà il traffico diretto al tuo sito.

Pertanto, la chiave è prestare una certa attenzione alla qualità del lavoro svolto per garantire che il contenuto presentato nelle pagine del sito sia abbastanza rilevante da raccogliere l’interesse della sterminata folla che naviga sulla rete.

Utilizzo dei collegamenti a ritroso

Questo è un altro strumento molto utile se utilizzato bene e può garantire una eccezionale capacità di ottimizzazione. L’idea di utilizzare i backlink per indirizzare del traffico verso un determinato sito, è un metodo provato e che funziona, molto utilizzato fin dagli albori della rete con grande successo nel corso del tempo. Tali backlink, consentiranno di accedere ad articoli di altri siti Web che presentano contenuti simili o che utilizzano parole chiave simili.

 I backlink

Per la maggior parte dei webmaster, la necessità di avere molto traffico verso un determinato sito, è davvero basilare. E’ necessario creare una fitta rete di visitatori in modo da aumentare il più possibile i contatti del proprio sito. Ciò può anche presentarsi sotto forma di entrate passive, perché anche in questo caso, il traffico viene costantemente indirizzato al sito e questo aiuta a creare quell’interesse costante necessario per mantenere il blog sempre pertinente ed efficace nei contenuti.

I backlink sono utili anche se il materiale effettivamente pubblicato potrebbe non richiedere un’attenzione costante ma solo aggiornamenti periodici. La produzione di diversi siti Web che hanno costanti riferimenti ad altri siti più o meno pertinenti per mezzo dei backlink, è un modo eccellente per garantire che gli articoli siano sempre accessibili e ottimizzati con successo.

Comprendere i fondamenti dello strumento offerto dai backlink è essenziale per un suo uso efficace. I vari tipi di backlink devono essere utilizzati in base ai requisiti del post specifico che si desidera creare. Lo stile “follow” consente al link di avere molti altri backlink che a loro volta aiutano a ottimizzare i risultati sui motori di ricerca.

L’altro stile, che è quello chiamato “do not follow”, consente a un visitatore di accedere a una determinata pagina Web collegata ma non aiuta realmente ad ottimizzare i contenuti e comparire in buone posizioni nei risultati dei motori di ricerca. A seconda delle esigenze o delle intenzioni desiderate, è possibile scegliere l’opzione più adatta per sortire i migliori effetti.

I backlink sono particolarmente utili quando si opera sui social network o sui social bookmarking. I forum di discussione sono anche un’altra realtà apprezzata dai webmaster perché in tali aree, i backlink possono essere utilizzati al massimo delle loro potenzialità. Tuttavia, è importante tenere conto delle regole e dell’etica della rete che rifugge tutto ciò che è “spam”.

Utilizzo delle directory

Poiché l’idea principale alla base dell’utilizzo degli strumenti offerti in rete è quella di indirizzare quanto più traffico possibile verso un certo sito, è necessario comprendere che si devono utilizzare gli strumenti giusti per avere un vantaggio davvero ottimale. Le directory sono state riconosciute come uno strumento efficacissimo e sono in grado di fornire risultati straordinari ai siti ad esse collegati.

Le directory

Per alcuni tagging preesistenti, le directory costituiscono uno strumento sufficiente per aumentare il traffico sul sito, mentre per altri ciò può diminuire l’impatto che potrebbe avere il contenuto di un determinato post. A seconda dell’intenzione specifica, si può progettare una pagina con dei contenuti personali e che successivamente si potrà inserire in un elenco di directory proposte in rete. Queste offriranno un pizzico di popolarità in più alle nostre pagine. 

Pertanto, è molto importante identificare la nicchia particolare su cui si intende concentrarsi per il buon posizionamento di quelle directory che possano garantire un certo successo. 

Questa è un’opzione particolarmente buona da esplorare in quanto fornisce tipi di configurazione che possono aiutare a ottenere risultati ottimali per un buon posizionamento sui motori di ricerca.

L’uso delle directory può fornire un uso illimitato di backlink e aiuterà i visitatori ad ottenere ancora più informazioni rispetto a quelle offerte dal semplice collegamento a uno o due siti con contenuti pertinenti.

Le directory hanno un enorme potenziale, spesso non pienamente sfruttato e possono fornire informazioni utilissime su possibili collegamenti a pagine pertinenti e comunque contribuiscono sempre a fornire una quantità altrettanto enorme di informazioni su specifici argomenti o temi.

Ciò è particolarmente utile quando si conducono ricerche in cui la raccolta di informazioni è una parte importante della nostra attività. Quando si utilizza l’opzione relativa alle directory, come strategia tesa al miglioramento del posizionamento delle nostre pagine su motori, è importante sapere che questo strumento è uno dei più utili ed efficaci per i webmaster intraprendenti e capaci di sentirsi a lor agio in quello specifico tipo di ambiente.

Dovrebbe essere chiaro che esiste un potenziale maggiore nell’utilizzare tali directory come un prezioso strumento di assistenza piuttosto che come semplice collegamento in entrata e a senso unico. L’obiettivo dovrebbe essere quello di essere elencati nelle prime posizioni dei motori di ricerca ed essere in grado di ottenere quanti più link in entrata possibili al fine di ottimizzare le vendite dei nostri prodotti e servizi.

Utilizzo dei social media e delle mappe del sito

Come costantemente affermato, gli strumenti disponibili su Internet allo scopo di indirizzare il traffico verso i siti sono tantissimi. Pertanto, nel processo di filtraggio di quelli più adatti per raggiungere un determinato scopo, lo strumento dei social media e delle mappe dovrebbe idealmente essere esplorato con attenzione, soprattutto per i benefici che può portare in termini di traffico al sito. 

Social network

C’è grande potenzialità nei social e questa può essere sfruttata attraverso il loro corretto utilizzo, non solo di quelle pagine ma anche dalle mappe del sito.

Questo strumento può essere utilizzato con successo per creare una più ampia presenza online nei canali di branding e marketing. Fornisce il riferimento sociale più visivamente accattivante o meglio presentato come guida alla nostra attività e ciò vale anche per ottenere una visione più organizzata ed unitaria dell’argomento da ricercare.

Nel fornire una panoramica concettuale potenzialmente eccezionale, questi strumenti aiutano notevolmente a restringere le attività di ricerca che altrimenti richiederebbero più tempo del previsto.

Aumentare la visibilità per garantire che il collegamento con il mercato di riferimento sia ottimizzato attraverso questi strumenti, è grandemente auspicato. 

Essere in grado di raggiungere un pubblico molto più ampio in modo veloce e rapido con un semplice tocco del dito, è straordinario anche perché consente l’accesso al materiale pubblicato attraverso più canali.

Questa è anche una strada molto utile che fornisce all’host la connettività necessaria per essere in grado di “ascoltare” e comprendere adeguatamente il pubblico target.

Ciò fornisce quindi un vantaggio molto competitivo, quello di ottenere il riconoscimento desiderato teso a migliorare il traffico sul proprio sito web.

Attraverso il materiale informativo appositamente progettato e presentato nelle pagine del blog, il pubblico di destinazione sarà in grado di ottenere le informazioni necessarie che potrebbero concretamente creare un grande potenziale per una base di visitatori e clienti fedeli.

L’errore di non usare alcuni strumenti disponibili

Le piccole applicazioni di supporto rendono qualsiasi attività molto più semplice e divertente a condizione che l’utente abbia una certa conoscenza del suo funzionamento.

Ottimi consigli da tenere nella giusta considerazione

Ci sono molte ragioni per cui certi strumenti dovrebbero essere utilizzati il ​​più spesso possibile, alcuni dei quali includono l’espansione della conoscenza e degli orizzonti, che scaturisce dall’applicazione di questi strumenti per lavorare con ulteriore vantaggio a favore del pubblico target, con l’obiettivo primario di realizzare entrate, acquisire nuove e migliorate competenze basate su nuove esperienze, ecc.

Utilizzando i tanti servizi disponibili sulla rete Internet si possono sostanzialmente trovare gli strumenti migliori per soddisfare il nostro specifico scopo. Poiché tutti i nostri sforzi dovrebbero essere tesi al raggiungimento di un flusso di traffico buono e costante per avere successo, questi strumenti possono aiutare a creare l’ambiente ideale al raggiungimento di questo obiettivo.

Pertanto, la mancata comprensione del potenziale offerto da questi strumenti, comporterà una notevole ed inevitabile riduzione delle possibilità di raggiungere un’ottimizzazione efficace del traffico.

Esiste anche il fattore costo da considerare e che in alcuni casi può essere notevolmente inferiore se non addirittura gratuito, quando si utilizzano alcuni strumenti per creare delle campagne pubblicitarie anziché far uso dei metodi più convenzionali disponibili e che spesso sono a pagamento.

La pubblicità, in questo modo, può anche raggiungere un pubblico più vasto e la presenza acquisita permetterà di utilizzare lo strumento migliore.

Fornire un potenziale interesse attraverso tali applicazioni, porterà anche ad ottenere traffico verso i siti che contribuiscono a farci raggiungere livelli di entrate maggiori. Quindi c’è un netto vantaggio nella comprensione e nella scelta degli strumenti migliori da utilizzare per rendere il nostro sito un luogo profittevole e di successo.

Tali strumenti sono conosciuti anche come plugin e la piattaforma Worpress ne ha disposizione un’infinità e servono a diversi scopi come quello di inserire form di contatto, mappe sulla posizione, conteggio e statistiche sui visitatori, strutturazione di newsletters e campagne pubblicitarie, servizi amministrativi e legali come quelli relativi alla normativa sulla privacy e ai cookie, ecc.

E’ molto interessante e persino divertente utilizzare i giusti plugin perché arricchiranno di contenuti esclusivi le pagine del nostro sito.

Conclusione

Internet può essere una risorsa meravigliosa da cui attingere quando si cerca di fare qualche passo avanti verso la strada del successo ma è necessario operare in modo organizzato seguendo delle strategie specifiche. Se desideriamo ottimizzare la nostra presenza in rete, alcune regole sono fondamentali per raggiungere una buona posizione sul mercato. Gli strumenti disponibili in rete possono davvero aiutarci a raggiungere gli obiettivi desiderati.

Ulteriori informazioni su WordPress potete ricavarli dai numerosi siti presenti in rete.

Vi segnaliamo i collegamenti più importanti:

www.worpress.com (in lingua inglese)

www.wordpress.com (che vi reindirizza al sito nel quale siete residenti)

https://it.wordpress.org/plugins/ (che raccoglie il lungo elenco di plugin di cui vi abbiamo sommariamente parlato nel precedente capit

lo).

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *