10 Cose che devi sapere sulla Leadership

Auto-aiuto - Salute e Benessere - Consigli e segreti per stare bene

10 Cose che devi sapere sulla Leadership

Ciao e benvenuto in questo breve Report su alcune cose che devi assolutamente sapere sulla leadership

Prima di iniziare, vorrei chiederti se hai già sentito questa frase: “la tua squadra è buona come il suo leader”.

E se tu fossi quel capo di cui si parla nella frase sopra citata che cosa penseresti? Come assicurare che i membri del tuo team rimangano nella corretta prospettiva e consegnino il loro lavoro in tempo?

Ti sei mai chiesto come sta crescendo la tua squadra? E come ti assicuri che loro possano contare su di te come guida, quando questo si rende necessario?

Ecco 10 punti fondamentali sull’argomento che ti aiuteranno a diventare un leader efficace. Se seguirai correttamente i preziosi consigli che ti fornisco, potrai forse ottenere le risposte alle domande che ti ho fatto.

Cominciamo!

L’arte della delegazione

Se vuoi essere un leader efficace, dovresti conoscere l’arte della delega. Ma come puoi mettere in atto questo proposito? Identificando le persone che formeranno la tua squadra, valutando i loro punti di forza e di debolezza e assegnando il lavoro giusto per ciascuna persona del team, cercando di capire qual è quella che meglio si adatta ad una determinata mansione o ad un preciso compito.

Dovresti avere una chiarezza mentale del 100% riguardo alle attività che devi svolgere nel tuo lavoro (scadenze e simili). Quando definisci ruoli chiari per la tua squadra e la incoraggi a pianificare correttamente le loro attività, puoi essere certo che il tuo team accetterà prontamente la sfida che gli proporrai a braccia aperte.

Una mente libera è una mente produttiva, non è vero? Quindi, un leader efficace è colui che assegna il lavoro ai suoi compagni di squadra e dà loro la flessibilità di farlo in uno stile diverso da quello che concepirebbe lui stesso.

Dovresti far capire al tuo team come e perché determinate attività dovrebbero essere eseguite e in che modo le loro prestazioni li aiuteranno a crescere nel lungo periodo all’interno dell’azienda nella quale lavorano. Il segno distintivo di un buon leader non è il modo in cui si esibisce ma la maniera con cui conduce la sua squadra al successo.

Qualità delle soluzioni

Come reagire quando c’è un problema? Vai per la soluzione più rapida disponibile o preferisci quella più pratica anche se potrebbe richiedere del tempo?

Se scegli la soluzione più rapida, puoi avere immediatamente successo ma alla fine potresti fallire poiché le conseguenze originate da quella soluzione potrebbero non essere in linea con gli obiettivi e la missione della tua organizzazione.

È sempre meglio cercare una soluzione ideale anche se più complessa ed onerosa, una di quelle che abbia un impatto duraturo sulla missione complessiva che deve svolgere  la tua organizzazione. Per quanto tu sia tentato ad optare per una soluzione rapida, devi sempre osservare il quadro generale e guardare a soluzioni che ti possano aiutare a risolvere la causa principale del problema invece di correggere i sintomi con soluzioni rapide e temporanee.

Devi essere un singolo punto di contatto

Qualche volta la tua squadra potrebbe sentirsi confusa quando deve trattare con i propri interlocutori per avere informazioni nei diversi momenti del processo produttivo ma soprattutto quando iniziano ad impostare il loro lavoro.

È qui che, come leader efficace, dovresti prendere il comando. Devi assumere il ruolo di punto di contatto unico per la tua squadra in modo che contino su di te, per aiutarli quando ad un certo punto del lavoro si sentiranno bloccati; devi anche identificare gli ostacoli e suggerire soluzioni, chiederti se hanno bisogno di più informazioni per svolgere il loro lavoro, ecc.

Delegare non significa assegnare il lavoro ad un certo numero di persone e dimenticarti di loro. Delegare significa anche verificare lo stato di avanzamento dei lavori dei membri del tuo team per sapere se sono a loro agio con il compito loro assegnato e se hanno bisogno di altro supporto per continuare con profitto la loro attività. Se la tua squadra è molto grande ed è impossibile per te controllare tutti individualmente, è prudente assegnare dei ruoli specifici a dei capisquadra per svolgere al meglio il lavoro e ottenere da loro aggiornamenti regolari.

Approccio orientato ai risultati

La maggior parte delle volte, le cose potrebbero non andare secondo il tuo piano di lavoro. Potrebbe esserci ad un certo punto del percorso un cambiamento nella gestione di un particolare progetto.   Alcuni membri del tuo team potrebbero ammalarsi o non presentarsi al lavoro. Alcuni potrebbero informarti che desiderano ritirarsi.

Tutte quelle sopra descritte sono situazioni sulle quali non hai alcun controllo. L’unico modo per gestirle è avere un approccio orientato ai risultati e concentrarti sul raggiungimento dei tuoi obiettivi al meglio della tua efficienza professionale.

Quando ci sono cambiamenti come questi, la prima cosa che un buon leader dovrebbe fare, è chiamare la sua squadra per un incontro e far conoscere loro le sfide molto francamente.

Dovrebbero conoscere le nuove scadenze, il fatto che le risorse a disposizione siano improvvisamente state ridotte, le sfide imminenti, se presenti e altre informazioni aggiornate sull’attività su cui tutti i membri stanno lavorando.

Se sei il leader, invita alla sfida la tua squadra e ottieni i loro input sul modo migliore di consegnare il lavoro nei tempi prestabiliti nel nuovo scenario che si è creato. Sono sicuro che il tuo team sarà più che felice di aiutarti, poiché si sentirà parte di una squadra e tutti i membri saranno coinvolti in prima persona nel progetto.

Atteggiamento fiducioso

L’atteggiamento di un leader si distingue anche per le caratteristiche della sua squadra. Questo è il motivo per cui è molto importante per il leader mostrare sempre un atteggiamento fiducioso.

Anche se ci sono sfide da affrontare, è il modo in cui guidi il tuo team che determinerà la differenza nella qualità generale del servizio che offrirai ai tuoi clienti. Quando parli con il tuo team e lo informi sulle sfide da affrontare, devi assicurarti che la squadra le veda come opportunità e non come ostacoli da superare. Motivali dicendo loro che queste sfide possono essere opportunità perfette per imparare e crescere all’interno dell’organizzazione nella quale operano.

In qualità di leader efficace, è tua responsabilità assicurarti di non dare nulla per scontato e di comunicare ogni singolo aggiornamento alla tua squadra in modo che tu possa incoraggiarli ad andare avanti senza il rischio di inutili blocchi che potrebbero incontrare lungo il percorso.

Devi sicuramente avere sentito parlare del detto “Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a ballare”. Tutto ciò che devi fare è seguirlo secondo il tuo stile di leadership, senza lasciare che la gente sia davvero dura!

Assumersi la responsabilità

Come leader, devi essere preparato per gli errori commessi dal tuo team nel corso dello svolgimento delle diverse operazioni di un progetto. Errare è umano!

Se assegni loro compiti diversi e li rendi responsabili di ciò che stanno facendo, ciò che devi anche capire è che devi assumerti la responsabilità per ogni singola operazione da loro svolta in modo che si sentano supportati in caso di difficoltà. Quando un membro della tua squadra commette un errore, dovresti prenderti cura di lui ed addestrarlo come si conviene, in modo che non lo ripeta più in futuro. Quando c’è un problema di integrità con uno dei membri del tuo team, lo dovresti chiamare per un incontro di persona per spiegargli la gravità della situazione.

Quando c’è un problema di scadenze che non sei riuscito a rispettare, devi scrivere al cliente per conto del tuo team spiegando le tue sfide e assicurandolo che l’errore non si ripeterà più.

Quando sostieni i membri della tua squadra in ogni situazione possibile, assumendoti la responsabilità per i loro errori, li metti nelle condizioni di lavorare più duramente perché si sentono in obbligo con te. Vogliono rendere piena giustizia alla fiducia che hai riposto in loro e lavoreranno con maggiore passione, in modo che tu non debba essere più responsabile per un lavoro imperfetto o mal riuscito.

Accessibilità

Come ogni buon leader, dovresti essere il più vicino possibile ai membri del tuo team. Dovresti liberarti dagli impegni ogni volta che vogliono discutere di qualcosa sul lavoro che hai assegnato o su altri problemi. Il loro morale dovrebbe essere sempre molto alto e fiducioso; quindi, dovresti fare tutto il necessario per mantenerli sempre motivati.

A volte, una persona potrebbe voler parlare con te dei suoi problemi di salute e del lungo congedo per malattia che sta pianificando. Devi essere molto accomodante e promettergli che il suo ruolo sarà sempre disponibile quando tornerà dopo il periodo di malattia o di cura. Questo cancellerà ogni tipo di insicurezza che potrebbe ingenerarsi dentro di lui.

Altre volte, un nuovo membro potrebbe avere difficoltà ad adattarsi al ritmo dei membri già formati della squadra, il risultato è che la sua produttività può essere inferiore alla media e la sua motivazione al minimo storico.

Devi ascoltarlo attentamente e fare in modo che si formi per qualche ora in più, almeno ogni giorno, in modo da mettersi al passo con gli altri e lavorare efficacemente. Dovresti anche assicurargli che la sua produttività non sarà paragonata a quella dei colleghi più anziani quando si tratterà di capire il grado di valutazione delle prestazioni del team.

Questo lo stimolerà positivamente e lo vedrai più energico e motivato nei giorni successivi. La chiave è trattare con successo persone diverse e ottenere il massimo dal loro lavoro.

Premi e apprezzamenti sono un must

Devi essere in grado di dimostrare e riconoscere il buon lavoro svolto dalla tua squadra. Se la performance di un individuo del team è stato esemplare, è importante riconoscerlo. Puoi organizzare una riunione di gruppo che coinvolga anche gli anziani e apprezzare quel membro con una lode.

Ciò non solo aumenterà le possibilità di crescita del dipendente all’interno dell’organizzazione ma lo renderà anche felice che tu ti interessi di lui e del suo lavoro.

Potresti anche scrivere una e-mail al tuo cliente e apprezzare il tuo dipendente facendo presenti i suoi buoni risultati conseguiti. Questo lo renderà idoneo a salire ancora un gradino più in alto nella scala aziendale.

Ricorda, quando sale uno dei tuoi membri, salgono tutti. Rispettare le persone per il lavoro che fanno e premiarle per le loro eccezionali prestazioni richiede molto carattere. Un leader efficace possiede questo temperamento, senza alcun dubbio.

Essere aperti ai punti di vista degli altri

Anche se questa può sembrare una cosa molto semplice, debbo dirti che il più delle volte i leader non posseggono questa bella qualità. Questo è anche uno dei motivi per cui quei leader non sono abbastanza rispettati dai membri del loro team.

Come ogni buon leader, una delle qualità chiave che dovresti sviluppare è essere aperto alle nuove idee, ai feedback, alle critiche, ai suggerimenti e a qualsiasi altra cosa possa far crescere il tuo business.

In una riunione di gruppo, non dovresti mai accentrare l’attenzione su te stesso ma ascoltare anche i membri della tua squadra dando loro modo di esprimersi sulle diverse questioni lavorative. Sì, tu sei il leader, ma questo non significa che solo tu hai il diritto di parlare. Il lavoro effettivo è svolto dalla tua squadra. Non dimenticarlo! Pertanto, dovresti incoraggiarli a uscire allo scoperto con le loro idee.

Chiedi se sono a loro agio con il lavoro che stanno facendo. Potresti anche incoraggiarli a proporre idee e suggerimenti per migliorare il lavoro se queste sono possibili e soprattutto attuabili, in modo da automatizzare il processo e renderlo più semplice e veloce di prima.

Dovresti controllare il tuo rendimento con l’intera squadra. Ottieni il loro feedback su ciò che pensano sul tuo stile di leadership. Ti vedono come un buon leader o hai delle aree su cui dovresti lavorare per migliorare? Ottenere una relazione onesta dal tuo team è molto importante per te come leader.

Mai micro-gestioni

Un buon leader è colui che assegna compiti alla sua squadra e si fida di loro perché è sicuro che il lavoro verrà svolto bene. Sì, come leader dovresti essere sempre presente per la tua squadra quando qualche membro ha bisogno di qualcosa. Tuttavia, dovresti evitare di interferire troppo nel loro lavoro chiedendo costantemente dei progressi.

Quando esegui una micro-gestione, tendi a frenare la libertà della tua squadra che in questo modo non potrà lavorare liberamente. Devi capire che i membri del tuo team sono individui maturi che conoscono molto bene il compito loro assegnato. Sono consapevoli delle loro responsabilità e tu devi fidarti di loro.

Tutto quello che devi fare è spiegare alla tua squadra il lavoro e le scadenze. Dare loro un breve resoconto su come possono svolgere bene le diverse mansioni affidate e incoraggiarli a proporre idee creative per andare avanti con il loro compito.

Nella prima fase di pianificazione e di programmazione, hai certamente assegnato gli incarichi giusti alla persona giusta, in base alle sue competenze principali. Pertanto, è necessario che ti affidi al loro istinto per ottenere una buona prestazione. Quando esegui una micro-gestione, rischi di rovinare l’intero ambiente di lavoro nel quale opera il tuo team e sarai la causa di una cattiva motivazione e di una produttività molto bassa.

Conclusione

Essere sempre disponibili per la tua squadra è ciò che devi prima di tutto fare ma dare loro lo spazio per svolgere il proprio lavoro è la qualità più importante di un leader efficace.

Una volta che hai lavorato su questo aspetto, sei perfettamente in linea con il tuo obiettivo e potrai facilmente diventare un modello di successo per il tuo team.

Grazie per esserti unito a me e per aver avuto la curiosità di scoprire le 10 cose importanti sulla leadership che tutti dovrebbero conoscere se desiderano essere dei buoni leader.

Guida Consigliata

Edizione italiana del recentissimo “INSTA LEADER”, la Guida che ti insegna come sviluppare le tue doti innate di leadership.
La linea di fondo di questo libro, consiste nella presa di coscienza che diventa assolutamente necessario nella vita sviluppare buone capacità di leadership.
“Un consiglio importante per cominciare – scrive l’autore nella Premessa: “prima inizi, meglio starai”, perché investendo tempo, concentrazione e sforzi per sviluppare la tua capacità di influenzare, guidare e ispirare gli altri, sarai in grado di:

·      Guadagnare più soldi
·      Ottenere maggior rispetto
·      Essere rapidamente visto come una persona autorevole e credibile
·      Aiutare gli altri a lavorare verso un obiettivo comune
·      Lasciare un maggiore impatto sulla vita degli altri
·      Lasciare una preziosa eredità a coloro che si relazionano con te

Questo libro ti insegnerà come diventare rapidamente un leader.
Imparerai quanto segue:

·      Quale leadership sei o non sei
·      Perché l’addestramento alla formazione volta al conseguimento di un atteggiamento da leadership dovrebbe essere importante per te
·      Troverai i “germi” della tua leadership interiore e avrai modo di svilupparli
·      Ti verranno proposte le opportunità per affinare i tuoi istinti di leadership
·      Ti verrà offerta la possibilità di sviluppare al massimo le tue opportunità di leadership
·      Massimizzerai la tua capacità di ispirare gli altri

Allora! Sei pronto per iniziare?
Immergiti nella lettura e goditi il viaggio!

ACQUISTA SU AMAZON AD UN PREZZO SPECIALE

oppure acquista su Payhip

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *