L’acqua giusta per restare giovani

Auto-aiuto - Salute e Benessere - Consigli e segreti per stare bene

L’acqua giusta per restare giovani

Idratazione e suoi benefici

Una pelle secca è uno dei segni distintivi di un corpo che invecchia. Quando invecchiamo, la pelle perde sebo e, a sua volta, anche umidità. Bere molta acqua è fondamentale per chi vuole rallentare i segni dell’invecchiamento. Qualsiasi buon medico direbbe ai propri pazienti che è necessario bere almeno 8 bicchieri d’acqua ogni giorno. Ma la maggior parte di loro non fornisce alcuna istruzione su che tipo di acqua dovrebbero bere. E credo che questa sia un’informazione basilare che dovremmo proprio conoscere. Scopri in questo articolo l’acqua giusta per restare giovani.

Quali sono le funzioni dell’acqua?

L’acqua purifica il nostro corpo. Promuove l’efficienza della circolazione sanguigna e aiuta a espellere le tossine. L’acqua aiuta l’organismo ad eliminare i rifiuti da particolari cellule, mantenendole in buono stato. Mentre porta via tossine dalla pelle, l’acqua trasporta anche le vitamine e i minerali necessari alle funzioni delle singole cellule.

La necessità di reidratare la pelle

Il 70% del nostro organismo è composto di liquidi (acqua). La pelle, essendo la parte più estesa del nostro corpo, contiene anch’essa molta acqua. Ma l’organismo consuma ed espelle molti liquidi ogni giorno. Per questo motivo, ha bisogno di una continua reidratazione. Le creme idratanti più potenti non sono di per se sufficienti a sostituire quest’elemento così importante che compone la maggior parte del nostro corpo. Una reidratazione insufficiente farà sembrare la nostra pelle più secca, dura e vecchia.

Effetti dell’invecchiamento

Invecchiamo poiché non eliminiamo tutti i rifiuti generati dal nostro organismo e questo permette alle tossine e alle impurità di accumularsi nel nostro organismo. Affinché il nostro corpo funzioni bene e mantenga la sua giusta temperatura, consumiamo sostanze nutritive all’interno delle nostre cellule. Gli ingredienti principali di tutti gli alimenti, veri o spazzatura, vegetali o animali, alcalini o acidi, costosi o meno, sono proteine, grassi o carboidrati. E queste non sono altro che le fusioni di elementi come l’ossigeno, l’idrogeno, il carbonio e l’azoto.

Dopo aver subito i processi digestivi e quelli connessi alla circolazione, questi nutrienti tendono ad ossidarsi a livello cellulare. L’ossigeno, l’idrogeno, il carbonio e l’azoto si trasformeranno in acidi organici: acidi grassi, ammoniaca, acidi urici, ecc.

Questi rifiuti di tipo acido vengono espulsi sotto forma di urina o sudore dopo aver subito alcuni specifici processi nel sangue. Purtroppo, a causa del nostro stile di vita (ad esempio, troppo stress, non dormire a sufficienza, non fare abbastanza attività fisica, eccessiva ingestione di alimenti, fumo, ecc.), il corpo non riesce ad eliminare tutti quei rifiuti acidi presenti nel nostro corpo. Tali prodotti di scarto si accumulano in un’area del nostro organismo. La cosa peggiore che possiamo fare è non consumare abbastanza frutta e verdura che contengono sostanze alcaline molto utili alla nostra salute e così, tendiamo ad invecchiare.

L’acqua giusta per restare giovani. L’acqua giusta

Per invertire il processo di invecchiamento causato dai prodotti di scarto acidi, dovremmo bere molta acqua alcalina. L’acqua alcalina priva di acidi può essere creata purificando l’acqua del rubinetto (in genere con un pH di 7) lasciandola passare attraverso una camera di elettroanalisi. I minerali alcalini e gli acidi che si trovano nell’acqua del rubinetto sono separati in un dispositivo chiamato ionizzatore. Il sistema rilascia acqua con un pH di 9 (alcalino) e un altro set di strumenti con un pH di 5 (acido).

Bere acqua alcalina è uno dei modi per eliminare le tossine e ritardare il processo di invecchiamento. In effetti, questo processo permetterebbe  una penetrazione dell’acqua in maggiore profondità rispetto al normale. Si dissolve e trasporta i rifiuti all’esterno del nostro organismo.

L’acqua alcalina è migliore rispetto alla normale acqua di rubinetto. Infatti, l’efficacia di tre bicchieri di acqua alcalina è maggiore di sei bicchieri di acqua normale. Con questo tipo di acqua, 4 bicchieri sono sufficienti per soddisfare il tuo fabbisogno giornaliero e ritardare l’invecchiamento della pelle.

L’acqua giusta per restare giovani: articolo di Alan Revolti (editor e consulente di marketing della piattaforma ProfessioneScrittore).

Per contattare la nostra redazione utilizza l’apposito form contatti.


CONSIGLI DI LETTURA

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *